fbpx

Ben 29 sindaci hanno chiesto lo stop all’esperimento del laboratorio di Fisica Nucleare del Gran Sasso; andiamo dritti al punto: l’esperimento, denominato Sox, vuole dare soluzioni alle discrepanze che ancora vigono nelle teorie sui neutrini (per chi mastica l’inglese e la scienza, fornisco il link ufficiale dell’esperimento: http://iopscience.iop.org/article/10.1088/1742-6596/675/1/012032/pdf ), ovviamente tramite l’utilizzo di macchinari che forniscano tutti gli elementi necessari, fra cui un generatore di neutrini importato dalla Russia.

Il problema qual è? All’interno di questo generatore è presente una sorgente radioattiva, dentro la quale è presente il Cerio-144 (144Ce, un isotopo instabile del Cerio). La sorgente è incastonata in uno scudo di tungsteno spesso 19 centimetri e di massa superiore alle due tonnellate, tale scudo insieme alle altre protezioni diminuisce di mille miliardi di volte la radioattività al di fuori della zona schermata.

La sostanza è estremamente radioattiva (valutata a più di 100 000 curie), oltretutto è relativamente prossima ad un punto di captazione dell’acqua che rifornisce 700 000 persone. Quindi sì, parliamo di una sorgente estremamente radioattiva e pericolosa, ma schermata alla perfezione con una diminuzione, come scritto poco sopra, di mille miliardi di volte.

Confrontandomi con i miei colleghi presso l’Università, quest’oggi ho indagato su quale potrebbe essere il motivo per cui un gran numero di persone si mostra avverso alla Fisica, alla Scienza, come se l’intento fosse quello di nuocere agli altri o mentire alle masse per un certo tipo di lucro.

Anzitutto, a nessuno verrebbe in mente di fermare il progresso per mantenere le proprie fonti di lucro: se, ad esempio, si trovasse il sostituto dei motori a benzina/diesel, le grandi multinazionali farebbero a gara per accaparrarsi il brevetto e avere il primato o il monopolio in questo nuovo settore.

Molti altri pensano che le case farmaceutiche diffondano malattie per poterle successivamente curare, altri ancora che determinate malattie non convenga curarle, altri che i poteri forti vogliano rendere autistici o pieni di metalli pesanti i nostri figli. La verità è che a nessuna di queste persone è mai venuto in mente che per progredire bisogna effettuare ricerche in campo scientifico.

Qualcuno crede che esista il modo per produrre energia gratuita e in quantità illimitata, ignorando a piè pari il Secondo Principio della Termodinamica.

Infine, qualcuno pensa che i Fisici Nucleari siano o assassini o sprovveduti autolesionisti che non prendono le giuste precauzioni in laboratorio per evitare danni.

Mi sorprende, anzi, ci sorprende che proprio dei sindaci si siano fatti portavoce di tale richiesta, favorendo la diffusione delle opinioni dettate dalla profonda incompetenza di chi sparla senza comprendere il contesto. Sindaci che cavalcano l’onda e preferiscono portare avanti una campagna che porta più voti anziché spiegare quali siano le implicazioni di ciò che sta venendo effettuato, facendo finta di essere ambientalisti quando non c’è nessuno di più ambientalista di un fisico che vuole il progresso scientifico anche per preservare l’ambiente naturale.

Ambientalisti, portatori delle preoccupazioni popolari, difensori della salute pubblica, insomma, paladini della giustizia. Così dicono e pensano di essere quei sindaci. Così invece sono gli scienziati.

Diffondi il Liberalismo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Categories: AttualitàSocietà

Alessio Cotroneo

Alessio Cotroneo

Sono nato il 24 Febbraio 1996, studente universitario presso la Facoltà di Fisica di Torino. Mi occupo della gestione del sito, della pagina, dell'organizzazione degli eventi e dei meme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts

Attualità

13 Reasons Why e come chi ha il monopolio della forza può far male

È uscita da poco la seconda stagione di 13 Reasons Why, una serie che ha amplificato il dibattito del bullismo, della droga, del suicidio e, soprattutto, sulla responsabilità e sulle ripercussioni di certe azioni. Vediamo Read more…

Attualità

Comunisti in cerca di Rolex?

Hanno portato avanti una campagna elettorale giustizialista da separati e ora, salvo nuovi capovolgimenti, si ritroveranno insieme a governare. Due campagne apparentemente simili, ma con tante analogie. D’altronde, sono i partiti che sono riusciti a Read more…

Attualità

Perché non possiamo essere comunisti (e neanche socialisti)

Pochi giorni fa è ricorso l’anniversario della nascita di Karl Marx, un evento che è stato ampiamente celebrato in tutto il mondo occidentale, con citazioni, nuovi saggi, film e approfondimenti di vario genere. Al di Read more…