Italexit: Irresponsabilità o fare i conti senza l’oste?

In Attualità, Politica

Come tutti sappiamo, il Governo Conte manovrato dal duo leghista-grillino Salvini e Di Maio, è saltato sulla questione delicata Savona. Il problema, in riferimento all’economista ottantaduenne, era soprattutto sulla diatriba ormai quasi storica, Lira Vs Euro. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha impedito la nomina di Paolo Savona proprio perché quest’ultimo ha spesso sostenuto di essere favorevole alla fuoriuscita dell’Italia dall’Euro.

Per quanto mi riguarda, ritengo che sia poco opportuno, specie in Italia, continuare a parlare di Euro o Lira, poiché il vero problema dell’Italia non è esattamente la moneta, ma il livello di spesa pubblica. Spendiamo il 22% delle nostre tasse in Assistenzialismo e Pensioni, il 19% in Sanità e il 10% in Istruzione. Se pensiamo che abbiamo una pressione fiscale pari al 55% (fonte ConfCommercio), questi numeri dovrebbero farci capire di quanti soldi spendiamo per lo Stato che, come nella maggior parte dei casi, ci restituisce con un cattivo o inesistente servizio (anzi, magari verranno spesi per qualcun altro).

Non saranno il taglio al vitalizio, il reddito di cittadinanza o lo stesso ritorno alla Lira, le soluzioni ai nostri problemi. Però, sulla questione Euro-Lira, mi sorge un dubbio. Sui social o nei bar, quando parla della Lira, sembra quasi poco interessato al debito, ai creditori che attendono che l’Italia restituisca quanto gli spetta, o alla stabilità dei mercati finanziari. L’impressione è che, queste persone, vogliano il ritorno alla sovranità monetaria quasi per “coprire” le magagne dello statalismo italiano. Della serie, se con le riforme liberali la spesa pubblica viene riformata e abbassata, con queste persone la spesa pubblica viene “mascherata”. Attraverso la svalutazione della moneta, vogliono far apparire la spesa pubblica e lo stesso debito molto più bassi di quello che sono realmente, ripristinando l’uso già adottato dai governi negli anni settanta e ottanta.

Magari, mi sbaglierò, ma “fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio” .
In ogni caso, ritengo sia errata la scelta di alcuni esponenti politici di iniziare la campagna elettorale sullo scontro Euro Vs Lira, perché non fa bene ai cittadini. Io sono assolutamente contrario al ritorno della Lira, ma non è il tema decisivo. Non sarà questa scelta che salverà l’Italia. Salvare l’Italia vuol dire iniziare ad eliminare tutto ciò che la rende debole e povera, come le spese enormi per la sanità (senza considerare quanto spendiamo privatamente), come le spese enormi per le pensioni (stiamo pagando le scelte scellerate di governi e sindacati), come l’istruzione (senza considerare quanto ci costa mantenere l’università, tra pendolari e affitti). Iniziamo a mettere il focus sui problemi concreti del paese, la spesa pubblica. Iniziamo a parlarne perché dovrà diventare il simbolo di una forza liberale che vuole ritornare con forza, come nei tempi del Risorgimento e come nella parentesi, seppur breve, di Luigi Einaudi come presidente delle finanze.

L’Europa ha sicuramente le sue colpe e negarle sarebbe inutile e poco proficuo. Ma non è positivo che qualcuno ne parli solo per “mascherare” i problemi storici dello Stato italiano. La domanda che mi pongo è questa: si tratta di irresponsabilità o davvero si agisce in buona fede peccando di ingenuità? Ripeto: la mia sensazione è che si vada per la prima opzione. Avete paura di tagliare l’assistenzialismo? Avete paura di toccare la sanità pubblica? Avete paura di toccare i dipendenti pubblici? La Democrazia Cristiana e il Partito Socialista Italiano, soprattutto nel periodo forte del clientelismo di fine anni settanta e di fine anni ottanta, usava la strategia delle assunzioni nella pubblica amministrazione e incrementava le pensioni, ma per non far notare nulla, svalutava la Lira a profusione. Con l’Euro non è possibile svalutare la moneta. Magari è questa l’unica colpa che ha questa moneta, secondo queste persone? Magari questo cattivone di moneta unica non permette di “mascherare” le proprie magagne di Stato e, perciò, deve essere eliminato?

Non so voi, ma io già sono disgustato di quante tasse pago per lo Stato, ma se non stiamo attenti, rischieremo di lavorare solo per mantenere il vicino di casa.

Articoli consigliati

Inizia a scrivere e premi Enter per cercare