fbpx

Maledette addizionali

In Politica

Maledette addizionali. Sono come quelle spese nascoste dai gestori di telefonia. Non te ne accorgi, ti tolgono pochi euro al mese senza che tu ci faccia caso. Le addizionali IRPEF italiane sono un vero e proprio salasso per i cittadini, ma la maggior parte non è sono a conoscenza.

Che cosa sono le addizionali IRPEF? Come scrive lo stesso sito internet del Ministero delle Finanze.

“L’addizionale regionale all’IRPEF è un’imposta che si applica al reddito complessivo determinato ai fini dell’IRPEF e deve essere versata se per lo stesso anno risulta dovuta l’IRPEF. Ogni singola Regione e Provincia autonoma può stabilirne l’aliquota entro i limiti fissati dalla legge statale.”

Ogni Regione (o Provincia Autonoma) e ogni Comune impongono la propria aliquota che dovrà essere pagata dal cittadino. Per l’imprenditore è puro furto, per il contribuente è una spesa nascosta. Peggio di quando il tuo gestore di telefonia ti toglie 1-2€, l’addizionale ha un costo mensile apparentemente marginale.

Apparentemente marginale perché se ricalcolato su base annuale, l’addizionale costa ai cittadini in media quasi 300€ all’anno. Quante cose potrebbe fare un cittadino con 300€? Sicuramente sono meglio del Bonus 80 Euro di Renzi, sicuramente meglio del reddito di cittadinanza di Di Maio. Sicuramente meglio di qualsiasi misura assistenzialista.

Ovviamente la mia è una media tra chi ha un reddito alto e un reddito basso. L’Addizionale, essendo una tassa progressiva, colpisce maggiormente i redditi ricchi, piuttosto che quelli meno ricchi.

Ma perché parlarne? Perché quest’anno è scaduto il blocco delle addizionali. Questo blocco, durato tre anni, impediva i comuni e le regioni di applicare ulteriori ritocchi in rialzo delle addizionali. Considerando che il governo è favorevole al deficit e all’aumento delle tasse, considerando che i partiti che compongono lo stesso governano molti comuni e molte regioni, la fine del blocco è un dato da non trascurare.

Infatti, il governo Lega-M5S è intenzionato a non prolungare il blocco e favorirne l’aumento.
Ma quanto costa realmente l’addizionale?

Il costo è maldistribuito sul territorio nazionale. Alcune regioni pagano meno di altre. Alcuni comuni pagano molto di più di altre.

REGIONI

Lazio, Molise, Campania e Piemonte sono le regioni più tartassate in Italia. Ovviamente, i più derubati sono quelli che guadagnano più di 36000€ e più di 100000€ che devono versare rispettivamente cifre che si aggirano intorno ai 730/848€ e 4200/5100€. Sono cifre enormi se consideriamo che le addizionali regionali rappresentano il 7% rispetto ai 156 miliardi complessivi che lo Stato guadagna attraverso l’IRPEF.
Dire che esistono regioni “meno tartassate”, in un paese come l’Italia, sarebbe una barzelletta. Possiamo dire che Sardegna, Alto Adige e Friuli Venezia Giulia sono le regioni in cui le addizionali costano meno ai cittadini. Nel caso sardo, chi guadagna più di 36000€, l’addizionale costa 442€ (36€ al mese). Per quanto mi riguarda, si tratta comunque  di cifre enormi e non mi consola il fatto che un cittadino sardo paghi meno del cittadino di pari reddito del Lazio che paga per l’addizionale 405€ in più all’anno (33€ in più al mese).

COMUNI

Se con le regioni potevate già perdere la pazienza, con le addizionali comunali vi farò definitivamente infuriare. Anche in questo caso il Lazio è protagonista, con la capitale Roma che la città con l’addizionale comunale più alta. Parliamo di 324€ per il cittadino/famiglia che guadagna più di 36000€ all’anno, ben 27€ al mese. La Toscana è contradditoria. Perché se la regione si mantiene su un livello medio (533€ annui, 44€ mensili), per quanto riguarda i comuni la situazione varia tantissimo. Firenze, ufficiosamente, è senza addizionale perché costa circa 7€ all’anno. Allo stesso tempo, Grosseto e Livorno sono tra i comuni più colpiti dall’addizionale. Esattamente, parliamo di 288€ annui, 24€ al mese.

CONCLUSIONI

Per un cittadino, o una famiglia, che vive a Roma e ha un reddito di 36000€, paga di addizionale 1172€, quasi 100€ al mese. Per un cittadino, o una famiglia, che vive a Torino e ha un reddito di 36000€, paga di addizionale 1028€, quasi 85€ al mese. Per un cittadino, o una famiglia, che vive a Milano e ha un reddito di 36000€, paga di addizionale 815€, quasi 68€ al mese. Traete voi le opinioni

Ma il vero guaio non è quanto pagano i cittadini, ma quanto pagheranno, visto che il blocco all’aumento delle addizionali è scaduto.

Articoli consigliati

Inizia a scrivere e premi Enter per cercare