Il nostro progetto

L’Italia fatica a ripartire, quasi come se il suo percorso fosse rallentato da tanti ostacoli. Gli ostacoli sono ampiamente visibili: dal lato economico si intravede una Pressione Fiscale troppo alta; si intravede una burocrazia invadente; si intravede una scarsa libertà di fare, di essere e di scegliere; si intravede una fastidiosa Casta Statale composta da vitalizi, aziende statali con manager ultra-pagati, (troppi) dipendenti.

Dal lato culturale l’Italia ha perso il suo Individualismo, il quale l’aveva più volte innalzata, dal Rinascimento al Risorgimento; l’Italia ha rinunciato all’Illuminismo Europeo per abbracciare una lenta collettivizzazione, appiattendo la cultura nazionale ad un insieme di idoli.

Dal problema alla soluzione, noi riteniamo che per risolvere questi problemi, che affliggono l’Italia, siano necessari delle soluzioni liberali. Per questo motivo, il Circolo Culturale L’Individualista Feroce è nata allo scopo di diffondere la dottrina liberale.

Nasciamo come Circolo Culturale perché riteniamo, attualmente, debole la presenza o l’influenza culturale di questo pensiero filosofico, culturale, politico in Italia, dalla società ai cittadini. Da troppi anni, la costante competizione tra i partiti nell’offrire livelli di vita sempre più alti di benessere, ha diffuso la convinzione che la politica o il governo fossero in grado di fare qualsiasi cosa.

La conseguenza diretta è che provocava nelle persone la sensazione di avere scarsa voce in capitolo riguardo alla vita propria e della propria famiglia. Il risultato è che oggi siamo in una situazione tale per cui la politica è inserita in un numero esorbitante di decisioni che propriamente erano al di fuori del suo ambito, mentre i cittadini ritengono sia lo stato a dover pensare a loro, anziché chiedere maggior Libertà per scardinarsi dalla stagnazione.

L’Individualista Feroce è favorevole alla libertà del cittadino, cercando di incoraggiarlo e di incoraggiare le sue abilità e le sue iniziative. Siamo per il sostegno alla Libertà e all’Autodeterminazione.

Nei nostri valori rientrano l’incoraggiamento della diversità e della scelta personale, l’offerta di equi-incentivi, elogi per la libertà e l’impegno nel lavoro, la conservazione di efficaci barriere contro l’eccessivo potere di cui possiedono i governi, nazionali e locali, e la Pubblica Amministrazione, e l’incoraggiamento ad una piena distribuzione della proprietà privata individuale.

Inizia a scrivere e premi Enter per cercare